Australia: un territorio dalle molteplici anime tutto da scoprire

Avete parenti o amici in Australia che da tempo vi invitano a fargli visita? Non avete mai viaggiato in territorio australiano e siete curiosi di andare alla scoperta della terra dei canguri? Dovete partecipare ad un convegno, un colloquio o una conferenza nel famoso, quanto affascinante, continente situato nell'emisfero australe? Chiunque, per un motivo o per un altro, sia interessato a fare ingresso nel territorio australiano e permanerci per un breve periodo di tempo può farlo grazie a delle procedure molto più semplificate rispetto a quelle di un tempo. Niente fila ai consolati, nessuna lungaggine burocratica e tempi estremamente ristretti: oggi chiedere il visto per l'Australia è diventato davvero un gioco da ragazzi.
Prima di vedere come fare a richiedere la nuova tipologia di visto che prende il nome di e-Visitor, se richiesto da cittadini del Vaticano, di San Marino e appartenenti agli stati Europei, oppure ETA, nel caso in cui l'istanza venga presentata da cittadini statunitensi, giapponesi, coreani, malesi, bruneiani, canadesi e singaporiani, vediamo quali sono i motivi e i posti più belli dell'Australia che spingono milioni di turisti provenienti da qualsiasi parte del mondo, ogni anno, a fargli visita.

I posti più belli dell'Australia

L'Australia è uno di quei continenti che regala delle bellezze naturali da lasciare senza fiato, un territorio dalle molteplici anime nel quale è possibile spaziare da città ultra moderne ad una natura selvaggia e incontaminata. L'affascinante ed emozionante terra dei canguri offre migliaia di destinazioni interessanti: città culturali nelle quali si tengono concerti e altri eventi a carattere scientifico ed intellettuale, ambienti naturali adatti a sportivi ed avventurieri, spiagge favolose e deserti mozzafiato. Non c'è davvero nulla che in Australia non sia possibile trovare: un territorio tanto vasto quanto ricco di mete spettacolari.
A partire da Sidney, la sua capitale, che è uno dei principali poli artistici e culturali di tutto il mondo, passando poi per Perth che rientra a pieno titolo tra le dieci città australiane più belle e vanta, oltre ad una vivace scena culturale e di street art, una favolosa natura con il suo parco dei re e la vicina spiaggia in cui è possibile nuotare e fare surf sulla barriera corallina.
Adelaide con i suoi numerosi monumenti a carattere religioso e la sua vita particolarmente movimentata è una delle città australiane più visitate anche perché accontenta un po' tutti. Non dimentichiamo di citare Melboune, considerata la capitale dello sport anche perché qui, ogni anno, si tiene il Gran Premio di Formula Uno. Queste sono solo alcune delle città più belle ma potremmo andare avanti per ore menzionando anche Brismane, Darwin, Canberra, Hobart, Alice Spring e tantissime altre.
Gli amanti dell'avventura e del contatto con la natura non possono invece dimenticare di visitare posti come i dodici apostoli a Victoria, le Blue Mountains, il Kangaroo Island, la Daintree Forest, la Margaret River, ecc…
In sostanza i posti da visitare in Australia di certo non mancano, tanto che spesso il problema è non avere il tempo necessario per poterli visitare tutti ed è proprio per questo motivo che anche le agenzie viaggi, quando si parla di brevi periodi di vacanza di 15 giorni, tendono ad organizzare dei pacchetti che consentano ai viaggiatori di vedere quanto di più bello c'è in una certa zona.
Questo è proprio uno dei motivi per i quali l'Australia generalmente viene consigliata come meta a chi dispone di un lungo periodo di ferie, minimo un mese, oppure a chi preferisce visitarla a tappe e quindi trascorrere dei brevi periodi di 15 giorni ripetuti nel corso dell'anno.
Chi intende fare ingresso in Australia e soggiornarvi per un periodo non superiore a tre mesi può chiedere il visto e-Visitor direttamente dal sito Visto-Australia.it. Vediamo quali opportunità offre questo visto, come chiederlo e quali sono le condizioni per poterlo chiedere

Entrare e soggiornare in Australia con il visto e-Visitor ed ETA

Il visto ETA o e-Visitor offrono le stesse opportunità e vengono richiesti allo stesso modo, l'unica differenza è data dai soggetti che possono fare istanza e che nel primo caso devono essere cittadini appartenenti a determinati Stati come USA, Canada, Hong Kong, Brunei, Singapore e Corea mentre l'e-Visitor deve essere chiesto dai cittadini degli Stati europei, tra cui gli italiani.
Il visto viene collegato elettronicamente al numero del passaporto indicato al momento dell'inoltro della domanda di rilascio e per questo motivo il passaporto deve avere una durata residua di almeno sei mesi. Questo visto può essere richiesto per motivi turistici, per andare a trovare amici o parenti residenti in territorio australiano e per motivi lavorativi quando si tratta semplicemente di concludere un contratto, partecipare ad un convegno, un congresso o un incontro di lavoro. L'e-Visitor viene anche richiesto da coloro che hanno intenzione di trasferirsi in Australia e vogliono cominciare a prendere confidenza con la lingua o gli usi e le consuetudini del territorio e dagli studenti che vogliono frequentare master o dei corsi specifici di durata non superiore a tre mesi. L'ETA e l'e-Visitor infatti offrono l'opportunità di fare ingresso e soggiornare in Australia anche più volte nel corso di un anno solare ma per un periodo complessivo non superiore a tre mesi. Il visto, la cui domanda può essere direttamente inoltrata dal sito Visto-Australia.it, prevede che il richiedente sia in possesso di un passaporto in corso di validità, di una carta di credito per effettuare il pagamento online e di un indirizzo di posta elettronica. Inoltre il richiedente non deve essere malato di tubercolosi oppure aver riportato condanne penali per un periodo superiore a 12 mesi.